Grigliata, che passione! Piastre, barbecue e accessori sempre nuovi

imap0'ges

Ami le domeniche all’aria aperta e le gite in campagna? Con il Bicarbonato puoi mantenere sempre pulite griglie, piastre e accessori per il barbecue, così come sedie e tavoli da esterni per le tue grigliate in compagnia!

Mobili da esterni
I mobili da giardino sono sempre esposti alle intemperie, ma bastano alcuni accorgimenti per proteggerli e farli durare più a lungo.

Per rimuovere tracce di sporco dalle sedie e dal tavolo in plastica, passali con una soluzione di acqua calda e Bicarbonato (2 cucchiai per ogni litro d’acqua). Sfrega con l’aiuto di una spugna o di un panno le parti da detergere, quindi sciacqua.

A fine estate, prima di riporre in cantina mobili e accessori da esterni, per tenere lontane muffa e umidità, cospargi i contenitori in cui andrai a riporli con del Bicarbonato.

Piastre & griglie

Per eliminare i residui di cibo e di unto da piastre e griglie del barbecue, forma una pasta con acqua e Bicarbonato (1 parte di acqua, 3 parti di prodotto), applicala su una spugna e sfrega in modo energico fino alla rimozione dei residui.
In caso di tracce di cibo più tenaci puoi utilizzare, invece della spugna, una spazzola a setole rigide.
In entrambi i casi, sciacqua e asciuga. Utilizzando il Bicarbonato per la pulizia regolare di griglie e piastre eliminerai anche il problema degli odori residui.

Il consiglio:
2 cucchiai (50g) di Bicarbonato ogni litro d’acqua calda per detergere i mobili da giardino;
1 cucchiaio (25g) di Bicarbonato sotto forma d’impasto (3 parti di prodotto, 1 di acqua) per pulire griglie e piastre del barbecue.

4 responses to this post.

  1. adoro fare le grigliate… coi miei amici siamo specialisti.. ecco una nostra grigliata

    Rispondi

  2. […] Grigliata, che passione! Piastre, barbecue e accessori sempre nuovi « Impresa di Pulizia: &quo… […]

    Rispondi

  3. Posted by elisabetta on aprile 26, 2010 at 1:18 pm

    ho fatto una grigliata in terrazzo e il grasso della carne è colato sul pavimento. che prodotti posso utilizzare per pulirso senza distribuire tutto il grasso su tutta la superficie del terrazzo?

    Rispondi

    • Gent. ma Sig.ra Elisabetta,

      grazie per la sua attenzione. E’ facilissimo e veloce, 5-10 min e tutto ritorna pulito come prima.

      Per eliminare i residui di cibo e di unto su piastrelle:
      strofinare con limone secco sciacquato nel borace. (utilizzare come misurino il tappo del contenitore)
      1 misurino x limone. (Passare solo sulla zona interessata, poi sciacquare con acqua.

      Se non si trova la borace, può pulire con acqua ed aceto: 0.75 lt di acqua con 3/4 bicchiere plastica con aceto, lo versi sulla zona interessata per 2 min, poi strofinare con spugna, e poi sciacquare con acqua.

      Il borace viene usato ampiamente in detergenti, addolcitori d’acqua, saponi, disinfettanti, e pesticidi. Può essere anche facilmente convertito in acido borico o borato, che hanno molte altre applicazioni. In farmacopea l’acido borico si usa come leggero antisettico per l’aspersione e la pulizia degli occhi (quando c’è freddo).

      Il borace è un sostanza che ad alta temperatura si trasforma in un vetro isolante e quindi il suo principale uso è come pasta coadiuvante nelle saldature. Nello stesso modo si usa per creare uno stato vetroso isolante sulle terraglie di coccio. Viene usato nella produzione di smalto, vetro e vasellame in ceramica rinforzata.

      In chimica analitica ha trovato uso in passato per il rilevamento qualitativo della presenza di un dato ione in un composto attraverso il cosiddetto metodo delle perle al borace. Tale metodo consiste nel fondere qualche cristallo di borace in una piccola perla su cui far aderire qualche cristallo del composto in esame ed immergendo quindi la perla nella regione riducente e poi nella regione ossidante della fiamma di un becco di Bunsen. Gli ioni presenti nel composto impartiscono alla perla dei colori caratteristici, indicativi della loro presenza.
      Abbiamo l’azienda in Napoli, se è vicina possiamo gratuitamente provvedere alla pulizia delle piastrelle.

      Ecco altri consigli:

      Pulizia forni : usare una buona spazzola saponata, o polvere abrasiva, a forno tiepido. Si può usare anche bicarbonato di sodio. Le incrostazioni si possono prevenire proteggendo la base del forno con foglio d’alluminio.

      Pulizia vetri e specchi: si può usare carta di giornale e acqua. Gli inchiostri ed altri componenti della carta da giornale hanno l’effetto di rendere lucidi i vetri. Oppure, per ogni litro d’acqua aggiungere due gocce di detersivo per piatti e mezzo bicchiere d’alcol denaturato (o in alternativa un poco di acido acetico al 15%).

      Pulizia metalli: argento:si mette l’oggetto di argento appoggiato su un foglio di alluminio, immerso in acqua calda con un poco di bicarbonato di sodio. Il solfuro di argento si riduce ad argento metallico, mentre l’alluminio viene ossidato a sale di alluminio. Anche lo strofinio con dentifricio può essere indicato. In ogni caso, per l’uso di oggetti non di acciaio, è opportuno riporre gli oggetti asciutti e proteggerli per lunghi tempi di inattività con vaselina.

      Pulizia lavabi: usare un succhiello in gomma, o la spirale metallica , con bicarbonato e detersivo leggero.

      Disincrostanti : sono meno corrosivi se a base di aceto, contenenti sostanze smeriglianti delicate.

      Disinfettanti: al posto della formaldeide, mezza tazza di borace per 4,5 litri d’acqua.

      Disgorgatori: acqua bollente, bicarbonato (1/4 di tazza) e 50 ml di aceto.

      Candeggianti: esametafosfato : 5 cl in 10 litri d’acqua.

      Abrasivi: strofinare con limone secco sciacquato nel borace.

      Trattamento pavimenti: Per ogni litro d’acqua, aggiungere una miscela formata da mezzo bicchiere d’alcol denaturato, due gocce di detersivo per piatti, un cucchiaino di bicarbonato.
      Per la cera del legno , è meglio usare cera d’api o cera carnauba, e per il cotto, usare olio di lino, valido anche per i mobili.

      Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: