Archive for the ‘pulizie’ Category

Igiene personale, le mani.

Annunci

Elenco degli ingredienti nei prodotti di pulizia

lavadoverde

lavadoverde

Presento le caratteristiche dei detergenti venduti nei principali supermercati italiani.

Cillit Bang: 5% Tensoattivi  non ionici, policarbassilati, hexyl cinnamal.

Tutte sostante pericolose per la salute umana. Leggendo l’etichetta posteriore, mi ha sorpreso : per ogni problema di salute contattare il servizio medico al num. 041-5600202.

Tenere lontano dai bambini, causa danni alla pelle, ed agli occhi. Se è pericoloso per i bambini, invece per gli adulti ?

http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20071028175737AAco0M2

http://forum.alfemminile.com/forum/f502/__f150_f502-Delusione-cillit-bang.html

http://odioquellocheamo.wordpress.com/2009/02/12/cillit-bang-unarma-batteriologica-2/

Cillit Bang


Ridurre detersivi e disinfettanti e prodotti alternativi

lavadoverde

lavadoverde

Alcune ditte hanno realizzato formulazioni con una maggiore attenzione alla salute ed all’ambiente. Si stanno affermando attualmente anche i detergenti concentrati, solidi o liquidi, con il vantaggio che hanno minor impatto ambientale, meno ingombro, e se ne usa circa la metà (110-170 g per 2,5 Kg di bucato al posto dei 220-250 g dei detersivi tradizionali).  I fosfati si possono sostituire con citrato sodico, oppure zeoliti o carbonato sodico (soda), i tensioattivi anionici con non ionici (alcol grasso etossilato), introducendo come ulteriore addolcitore prodotti dal granturco e barbabietole.  In queste formulazioni viene quasi del tutto evitata la presenza di eccipienti, cosa che, oltre a mantenere morbidi i tessuti, evita la formazione di incrostazioni e fanghi nelle fosse per le acque nere, in quanto questi detersivi sono completamente solubili in acqua.  Per il candeggio, vengono sostituiti i perborati con i percarbonati, di minor impatto ambientale.   Ad esempio, se l’acqua è dolce, non è necessario una gran quantità di addolcenti, e se il bucato non è eccessivamente macchiato, non è necessaria una gran quantità di candeggiante.

Pulizia forni : usare una buona spazzola saponata, o polvere abrasiva, a forno tiepido. Si può usare anche bicarbonato di sodio.  Le incrostazioni si possono prevenire proteggendo la base del forno con foglio d’alluminio.

Pulizia vetri e specchi: si può usare carta di giornale e acqua.  Gli inchiostri ed altri componenti della carta da giornale hanno l’effetto di rendere lucidi i vetri.  Oppure, per ogni litro d’acqua aggiungere due gocce di detersivo per piatti e mezzo bicchiere d’alcol denaturato (o in alternativa un poco di acido acetico al 15%).

Pulizia metalli: argento:si mette l’oggetto di argento appoggiato su un foglio di alluminio, immerso in acqua calda con un poco di bicarbonato di sodio.  Il solfuro di argento si riduce ad argento metallico, mentre l’alluminio viene ossidato a sale di alluminio.  Anche lo strofinio con dentifricio può essere indicato. In ogni caso, per l’uso di oggetti non di acciaio, è opportuno riporre gli oggetti asciutti e proteggerli per lunghi tempi di inattività con vaselina.

Pulizia lavabi: usare un succhiello in gomma, o la spirale metallica , con bicarbonato e detersivo leggero.

Disincrostanti : sono meno corrosivi se a base di aceto, contenenti sostanze smeriglianti delicate.

Disinfettanti: al posto della formaldeide, mezza tazza di borace per 4,5 litri d’acqua.

Disgorgatori: acqua bollente, bicarbonato (1/4 di tazza) e 50 ml di aceto.

Candeggianti: esametafosfato : 5 cl in 10 litri d’acqua.

Abrasivi: strofinare con limone secco sciacquato nel borace.

Trattamento pavimenti: Per ogni litro d’acqua, aggiungere una miscela formata da mezzo bicchiere d’alcol denaturato, due gocce di detersivo per piatti, un cucchiaino di bicarbonato.

Per la cera del legno , è meglio usare cera d’api o cera carnauba, e per il cotto, usare olio di lino, valido anche per i mobili.

Grigliata, che passione! Piastre, barbecue e accessori sempre nuovi

imap0'ges

Ami le domeniche all’aria aperta e le gite in campagna? Con il Bicarbonato puoi mantenere sempre pulite griglie, piastre e accessori per il barbecue, così come sedie e tavoli da esterni per le tue grigliate in compagnia!

Mobili da esterni
I mobili da giardino sono sempre esposti alle intemperie, ma bastano alcuni accorgimenti per proteggerli e farli durare più a lungo.

Per rimuovere tracce di sporco dalle sedie e dal tavolo in plastica, passali con una soluzione di acqua calda e Bicarbonato (2 cucchiai per ogni litro d’acqua). Sfrega con l’aiuto di una spugna o di un panno le parti da detergere, quindi sciacqua.

A fine estate, prima di riporre in cantina mobili e accessori da esterni, per tenere lontane muffa e umidità, cospargi i contenitori in cui andrai a riporli con del Bicarbonato.

Piastre & griglie

Per eliminare i residui di cibo e di unto da piastre e griglie del barbecue, forma una pasta con acqua e Bicarbonato (1 parte di acqua, 3 parti di prodotto), applicala su una spugna e sfrega in modo energico fino alla rimozione dei residui.
In caso di tracce di cibo più tenaci puoi utilizzare, invece della spugna, una spazzola a setole rigide.
In entrambi i casi, sciacqua e asciuga. Utilizzando il Bicarbonato per la pulizia regolare di griglie e piastre eliminerai anche il problema degli odori residui.

Il consiglio:
2 cucchiai (50g) di Bicarbonato ogni litro d’acqua calda per detergere i mobili da giardino;
1 cucchiaio (25g) di Bicarbonato sotto forma d’impasto (3 parti di prodotto, 1 di acqua) per pulire griglie e piastre del barbecue.

Detersivo fluido per lavastoviglie, eco

lavadoverde

lavadoverde

bicarbonato di sodio, 350 gr.

sapone di marsiglia liquido oppure detergente per piatti a mano eco-bio (a base di derivati vegetali), 20 gr.

Acqua demineralizzata (o oligominerale) molto calda, 150 gr.

olio essenziale di arancio dolce (o limone o qualsiasi altro O.E. che vi piaccia), 1 ml

glicerina vegetale (facoltativa), 20 gr.

Miscelare il bicarbonato di sodio, il detergente, la glicerina e l’O.E. mescolando con cura.

Aggiungi l’acqua calda e mescola ancora a lungo con una piccola frusta, finché otterrai una crema omogenea, leggermente schiumosa e profumata.

Travasa in una bottiglia con tappo a vite.

Agita con energia prima dell’uso e versa nella vaschetta della macchina lavastoviglie una quantità di crema detergente corrispondente al livello minimo segnato dalla casa produttrice (in genere corrispondente a 1-2 cucchiai).

E’ un detergente delicato e naturale ideale per il lavaggio dei piatti in lavastoviglie.

La presenza degli Oli Essenziali oltre ad aumentare il potere sgrassante e disinfettante (soprattutto se usi una miscela con timo e limone) lascerà, a fine lavaggio,una delicata profumazione naturale molto differente da quella dei detergenti per lavastoviglie industriali chimici (e molto dannosi per l’ambiente) o dei deodoranti per lavastoviglie.

www.dooyoo.it/lavastoviglie

http://www.bedo.it/blognewss/

www.kloklo.com

it.answers.yahoo.com/question/index?qid

www.mediaworld.it

Rinfresca e deodora tappeti e tessuti.

Il Bicarbonato è un ottimo alleato per mantenere puliti e senza odori i tappeti, moquette e il rivestimento di poltrone e divani: grazie alle sue caratteristiche chimico-fisiche, infatti, crea un ambiente sfavorevole al proliferare di acari e muffe, e neutralizza e previene la formazione degli odori sgradevoli.

Cospargere la superficie di tappeti, moquette e poltrone in stoffa con uno strato uniforme di Bicarbonato, lasciare agire per almeno 15 minuti, poi aspirare con l’aspirapolvere.

www.CarpetVista.it

www.icheacasa.com

www.onsitedesign.it

www.sit-in.it

Via il calcare in modo naturale.

Per togliere la ruggine-calcare in modo naturale  dal soffione della doccia che ostacola l’uscita dell’acqua, senza utilizzare prodotti chimici aggressivi e dannosi per l’ambiente. Basterà un secchio e un po’ di aceto. Mettere il soffione nel secchio a testa in giù e versare dell’aceto fino a coprirlo. Tenerlo per circa un’ora e poi rimettetelo al suo posto, facendo scorrere di nuovo l’acqua per liberarlo della dal calcare residuo.

www.demi5.com

www.marmisicc.com

www.marmidicarrara.com

www.pietreantiquatempora.com