Archive for the ‘servizio di pulizia’ Category

Informazioni sui pollini.

Previsione da mercoledi 21 aprile

Ci troviamo nel bel mezzo della stagione dei pollini di betulla e di frassino. Queste due specie di pollini hanno dominato il flusso dei pollini, durante la settimana scorsa, con concentrazioni da elevate a molto elevate. Pure i pollini di carpine hanno raggiunto isolatamente valori elevati. Iniziano pollini di platano e di quercia. Inoltre in diverse stazioni sono stati misurati isolati pollini di graminacea.

Anche nei prossimi giorni persisterà il forte flusso dei pollini di betulla e di frassino. Grazie ai rovesci previsti , le concentrazioni potranno diminuire leggermente. I pollini di carpine sono attesi in concentrazioni moderate.

Buono a sapersi…
Portate occhiali da sole! Gli occhiali da sole hanno un effetto positivo: tengono lontani una parte dei pollini dai vostri occhi e proteggono la congiuntiva già irritata dei vostri occhi che durante la reazione allergica è più fotosensibile del solito.

http://www.ilpolline.it/bollettino-pollinico

Annunci

Detersivi chimici per bucato e saponi naturali.

In India e Nepal i saponi naturali di origine vegetali sono utilizzati da secoli ed hanno definito alcuni vantaggi rispetto ai detersivi chimici per il bucato. Mettiamoli a confronto.

I saponi naturali in pratica vengono crescono e vengono estratti sugli alberi. Si tratta di frutti dalla struttura denominata Sapindus e non contengono alcuna tipologia di sostanza chimica, tintura oppure qualsiasi altra fragranza artificiale. Il Sapindus crescere in regioni tropicali e quindi molto calde, sono alberi che si trovano principalmente in India, Indonesia, Nepal ed altri paesi del sud-est asiatico. Sono molto facili da utilizzare sono molto sicuri per la sicurezza a lungo termine sia del corpo sia della natura.

Uno studio comparativo delle due tipologie di detergenti industriali può sicuramente dare un quadro chiaro di ciò che il sapone naturale derivante dalla frutta sia in grado di offrire in termini di detersione. Iniziamo da alcuni svantaggi che portano la maggior parte dei detergenti chimici (se non selezionati con cura).
Detergenti chimici: questi detersivi per bucato o comunque per qualsiasi applicazione di igiene e pulizia sono costituiti, principalmente, da sostanze chimiche e tossine che se non controllate possono influenzare l’ambiente nel lungo termine. In effetti, se i prodotti detergenti risultano essere di scarsa qualità (in modo particolare quelli a basso costo) possono contenere coloranti artificiali che si insidiano nel bucato anche dopo il risciacquo ed a lungo andare possono risultare, a contatto con la pelle, dannosi per il corpo umano. Inoltre se il detersivo chimico viene esposto alla luce del sole, esso evapora provocando un’aria malsana non adatta alla respirazione.

Alcuni detersivi, e purtroppo è sempre più frequente, possono contenere enzimi noti per causare eczema e psoriasi.

Inoltre, se viene inalato per via aerea il ipoclorito di sodio (contenuto in molti detergenti di basso profilo) può causare irritazioni polmonari e fastidi agli occhi ed alla pelle. Inoltre, un prodotto a base chimica può causare la prematura usura dei vestiti, in quanto molto aggressivo sui tessuti e le fibre che li compongono.

Per la pulizia di superfici e pavimenti, solitamente questi detergenti vengono applicati con dei dischi abrasivi che ne aumentano l’efficacia e l’effetto erosivo, se non ben controllati l’unione di questi due agenti possono rovinare vistosamente anche le superfici più robuste e resistenti.

Detergenti naturali: il sapone di origine naturale estratto dalla frutta non contiene alcuna sostanza chimica o tossina in quanto hanno al loro interno un’essenza chimica naturale chiamata saponina. Questa è presente con una concentrazione piuttosto elevata (circa 10-18%) ed agisce proprio come un detergente naturale, quando viene in contatto con l’acqua. Naturalmente questi prodotti sono al 100% biologici e quindi completamente bio-degradabili.

Inoltre possiedono un enzima naturale che funge da anti-batterico che sconfigge i microrganismi nocivi, questo non provoca alcun tipo di reazione allergica ed evita infezioni alla pelle.
In ultimo, il sapone naturale per biancheria non danneggia i tessuti e protegge le fibre di colore.

Questa un breve confronto fra detergenti chimici scadenti e saponi naturali per il bucato e per la pulizia di superfici. Pertanto, quando si sceglie un prodotto per la pulizia della casa, occorre fare molta attenzione alla provenienza della produzione detergenti ed alla loro composizione chimica, sempre che si voglia salvaguardare se stessi, le generazioni future e quindi l’ambiente.

www.minerva.unito.it

http://blognewss.splinder.com/

www.alnaturale.it

www.ilconsapevole.it

www.ilcanestro.com

www.decrescitafelice.it

SAPONI – VANTAGGI E SVANTAGGI

Un altro vantaggio non trascurabile dei saponi, soprattutto per quanto riguarda i paesi più poveri, è senza dubbio la loro economicità.

Vi sono tuttavia anche degli svantaggi che l’uso, talvolta eccessivo, dei saponi ha evidenziato.

Il principale svantaggio dei saponi è il fatto che essi formano sali insolubili con metalli alcalino-terrosi (quali Ca2+ e Mg2+) e metalli pesanti (Fe3+, ecc.) presenti nelle acque dure a seguito della reazione:

dove R è il radicale alchilico dell’acido grasso. Questi sali formano dei grumi, che rendono visibile il precipitato come un anello untuoso intorno alla vasca.

Un altro svantaggio del sapone è dovuto al fatto che, essendo come si è visto il sapone un sale alcalino di acidi grassi deboli, esso subisce – a contatto con l’acqua – il fenomeno detto di idrolisi, liberando acido debole e base forte ed imprimendo di conseguenza un ambiente nettamente alcalino (pH intorno al 10)[7], secondo la reazione:

dove R è il radicale alchilico dell’acido grasso e X rappresenta il catione Sodio o Potassio dell’alcali.

Oltre ad espletare una buona funzione detergente, un vantaggio importantissimo del sapone è che si tratta di una sostanza biodegradabile: i microrganismi possono consumare le molecole lineari del sapone trasformandole in anidride carbonica e acqua. Il sapone viene quindi facilmente eliminato dall’ambiente.[6]

Pulizia tappeti e moquette.

Dopo aver utilizzato l’aspirapolvere, passiamo uno straccio imbevuto di aceto puro seguendo il senso del pelo. Non sfregare troppo e cambiare lo straccio se si sporca. Risulta ottimo come trattamento antitarme e necessario se il cane o il gatto lo hanno bagnato.

Cosmetici.Tinture per capelli.Lacche.Make up.

Cosmetici.

In questo campo la varietà di prodotti è talmente grande, che è impossibile trattare estesamente le caratteristiche di tutti.  Possiamo qui evidenziare solo alcuni prodotti, il cui uso può portare a inconvenienti nel campo della salute. Un problema riguardante i cosmetici è che, al contrario dei farmaci, non in tutti i paesi è obbligatorio dichiararne la composizione sull’etichetta, come invece prescrive una direttiva EU, anche se in molti cosmetici vengono impiegate sostanze il cui abuso può essere dannoso. Per fare un esempio, troviamo spesso la formaldeide, con funzione di conservante, una tra le poche decine di sostanze più importanti e diffuse anche in questo campo.

Tinture per capelli.

Il componente principale è l’anilina, spesso sostituita da sostanze simili nella struttura, appartenente al gruppo dei composti aromatici.  Il trattamento è quasi sempre preceduto da una applicazione di ammoniaca. Un trattamento naturale è quello che usa la pianta dell’henné, le cui foglie danno al capello una colorazione rossa.

Lacche per capelli.

Contengono in soluzione in genere alcolica filmogeni come le resine formaldeidiche, insieme a profumi e conservanti. Sono in genere tutte confezioni spray, anche se attualmente si usano in alternativa propano, butano, anidride carbonica.

Prodotti per make up: ciprie, rossetti, ombretti, mascara, matite per occhi

I metalli pesanti sono i maggiormente presenti: piombo e arsenico nei rossetti , e, oltre a questi, anche mercurio e cadmio nei make up per occhi, ferro e titanio nelle ciprie, che contengono per il 75% talco. Il bianco titanio (biossido di titanio) intensifica il tono di un colore ed ha potere coprente. Viene usato anche un colorante di sintesi, il violetto-benzile, vietato in America, mentre è permesso in molti paesi europei.

Lucidare rame e ottone.

Per lucidare rame e ottone, prepariamo un composto formato da 2 cucchiai da cucina di sale e 1 di aceto. Raccogliere il composto con una spugnetta, strofinare bene, sciacquare a lungo e asciugare.

Insetticidi, disinfettanti, deodoranti.

Insetticidi

Gli insetticidi per la casa sono simili nella composizione ai pesticidi.  Si trovano sotto forma di bombolette spray, polveri, strisce, vaporizzatori elettrici. Contengono, per la maggior parte, piretro, insetticida naturale proveniente dai fiori di crisantemo, per mosche e zanzare, oppure naftalina, canfora, p-diclorobenzene, come prodotti antitarme.

Disinfettanti

La pulizia sistematica della casa rende inutile questi prodotti, e necessario solo in caso di presenza di persone con malattie contagiose.  La maggior parte dei batteri naturali è assolutamente innocua.  I disinfettanti contengono, oltre ad altri componenti, spesso non meno dannosi, sali di ammonio quaternario come il benzalconio cloruro (vedi tensioattivi cationici), e la formaldeide.

Deodoranti

Anche i deodoranti per casa, oltre ad essere in gran parte inutili, possono essere dannosi.  Sono di tre tipi: spray, gel, solidi.  Gli spray sono i più pericolosi per l’uomo e l’ambiente,I gel liberano profumo, possono contenere formaldeide.  I solidi possono contenere p-diclorobenzene .